Questo Master of Food si propone di attirare l'attenzione attorno alle implicazioni economiche, ambientali, sociali e organolettiche del variegato mondo dell'ortofrutta e di promuovendo comportamenti di acquisto e consumo più responsabili.
L'importanza di una formazione specifica sulla spesa dei prodotti ortofrutticoli deriva dalla necessità di mostrare ai consumatori le distorsioni della filiera, ossia i tanti, spesso troppi, passaggi che subiscono i prodotti vegetali e che ne aumentano i costi, ne riducono la sostenibilità e ne compromettono il gusto. Il modello dei mercati e del consumo locali dei prodotti è dunque un modello vincente.
Dove conviene acquistare un ortaggio o un frutto, quale è il suo prezzo più giusto e infine quale è la stagionalità dei tanti prodotti e delle varietà che arrivano sulle nostre tavole: a queste ed altre domande cerchiamo di dare risposte!
L'approccio di Slow Food, che guarda al cibo non solo come nutrimento ma anche come cultura, piacere, convivialità, permette al pubblico di osservare le tematiche del mondo alimentare da una prospettiva diversa e originale.
Il corso si compone di due lezioni: nella prima si trattano la produzione e la filiera, nella seconda l'acquisto e la degustazione.

Prima lezione
Produzione e filiera
Cenni su storia dell'agricoltura con particolare riguardo al settore ortofrutticolo.
Importanza e diffusione del settore ortofrutticolo.
Esempi di filiera breve e filiera lunga, di filiera del fresco e del trasformato.
I prodotti ortofrutticoli: individuazione dei sistemi distributivi; il ciclo biologico e le fasi fenologiche; le esigenze climatiche e pedologiche; le tecniche di coltivazione; gli aspetti nutrizionali e merceologici.

Seconda lezione
Acquisto e degustazione
Nozioni di tecniche colturali: agricoltura convenzionale, a basso impatto, biologica, biodinamica.
Elementi di sostenibilità ambientale e sociale di un prodotto ortofrutticolo.
Le food miles, il packaging e l'esternalità: i costi nascosti del cibo.
Cenni sui Presìdi Slow Food e sulle Comunità del Cibo.
Case history: intervento di un produttore/trasformatore.
La stagionalità e la tipicità, le scelte d'acquisto.