Dieci colazioni dal mondo

In una società sempre più multietnica, le frontiere tra le culture si superano anche (o forse soprattutto) a tavola. E allora perchè non creare simpatici momenti di apprendimento per i più piccoli e stuzzicare la curiosità dei più grandi attraverso  un bellissimo libro illustrato? È questa la grande valenza educativa dell’ultima strenna di Slow Food Editore, dal titolo Gustomondo: un libro per insegnare ai bimbi il cibo “degli altri”, affinché possano scoprire fin da piccoli quanto siano varie le abitudini culinarie di ogni angolo del pianeta.

Vi siete mai chiesti, per esempio, cosa si mangia a colazione nel mondo?

 

Bolivia

Le saltenas, piatto nazionale, si mangiano fin dal mattino. Sono empanadas ripiene di carne di manzo, maiale o pollo con una salsa dolciastra e un po’ piccante. Somigliano alle tucumanas, che sono però fritte e farcite di carne, verdure, uova sode e llajawa, una salsa piccante.

 

Canada 

La colazione è un pasto importante in cui non mancano mai croissant, muffins e bagels. I pancakes conditi con sciroppo di acero e i french toast (fette di pane inzuppate nelle uova sbattute e poi fritte), si mangiano soprattutto nel fine settimana. Si bevono latte, a volte con fiocchi di cereali, e smoothies di yogurt e frutta.

 

Filippine

La colazione si basa su piatti unici compositi, chiamati silog, tra i quali non mancano mai le uova e il riso: tapsilog con carne di manzo, longsilog con salsiccia, bangsilog con pesce. Molto comuni il porridge di riso glutinoso e cacao (champorado), così come l’uso di intingere nel caffè un panino lievitato (pandesal), che si può mangiare anche con crema di arachidi, confettura o formaggio fresco di bufala.

 

Libano

Di solito non manca il man’ouche, pane piatto condito con lo za’atar, che può essere accompagnato da labneh (formaggio fresco acidulo), hummus (crema di ceci con pasta di sesamo, succo di limone e aglio), ful medames (fave spezzettate con ceci, limone, olio, cumino, aglio, coriandolo) o, ancora, pomodori, menta, olive. Ci sono anche il ka’ak (panino a ciambella cosparso di sesamo) con formaggio e il knefeh, dolce tipo cheesecake a base di formaggio in salamoia con una crosta di semolino e burro, condito con sciroppo di zucchero. Si beve tè nero.

 

Giappone

La colazione può essere all’occidentale (con latte, caffè, pane tostato, uova, fiocchi di cereali) o tradizionale. Quest’ultima, simile a un pranzo, comprende oltre al riso al vapore (talvolta arricchito da un uovo sbattuto) zuppa di miso, tofu, pesce crudo e affumicato, tsukemono (sottaceti), tamagoyaki (frittatine cotte in un’apposita padella rettangolare).

 

Kenya

Si beve il tè chai, lasciato a lungo in infusione e servito molto dolce, oppure il masala chai – con cardamomo e cannella –, e si mangia l’uji, un porridge di farine di miglio e sorgo comune ad altri paesi africani, oppure i mandazi, frittelle di pasta lievitata spolverate di zucchero e cannella.

 

Marocco

In tavola si servono baghrir (crepes lievitate dalla superficie bucherellata) o msemen (pane sfogliato) con miele e succo di arancia, frullato di avocado con latte.

 

Olanda

Latte o yogurt con cereali, hagelslag, una fetta di pane ricoperta da codette di cioccolato oppure beschuit, fette biscottate rivestite da “topolini di zucchero” che si chiamano muisjes. Questa particolare decorazione si ottiene ricoprendo con più strati di zucchero i semini di anice. 

 

Portogallo

I portoghesi fanno colazione con pane di grano o di mais (broa de milho), burro, formaggi, prosciutto, confetture. Si bevono latte, caffè, tè o cioccolata.

 

Sri Lanka

A colazione (e a cena) si mangiano frittelle di farina di riso e latte di cocco, le hoppers o appam. La pastella è cotta nel wok, così la base resta soffice e i bordi rialzati diventano sottili e croccanti, trasformando il pancake in un piccolo piatto per contenere i condimenti. Altrettanto comuni sono le string hoppers o idiyappam, spaghettini di farina di riso cotti al vapore, serviti con latte di cocco. Oltre allo yogurt di latte di bufala, addolcito con sciroppo di palma locale kitul, un altro piatto per la colazione è il kiribath, riso cotto in latte di cocco e leggermente salato.

 

Gustomondo

Testi di Alessandra Mastrangelo
Illustrazioni di Allegra Agliardi
Collana: Slowbook
Pagine: 128
Prezzo: 19,50 euro
Prezzo online: 16,58 euro

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio