Vini d’Italia ha un nuovo curatore

Gigi Piumatti è il nuovo co-curatore della Guida Vini d’Italia, edita da Gambero Rosso e Slow Food. Durante la cerimonia dell’assegnazione dei “Tre Bicchieri”, massimo riconoscimento della Guida, conferiti domenica 25 novembre a Roma, il passaggio delle consegne è avvenuto tramite una lettera inviata dal curatore “uscente” Carlo Petrini, assente per un’indisposizione.

Nella lettera, letta da Stefano Bonilli, direttore de Il Gambero Rosso, davanti ad oltre 1.000 persone, tra le quali i 241 produttori premiati, Carlo Petrini scrive: “Il nuovo curatore per Slow Food della Guida Vini d’Italia sarà Gigi Piumatti, segretario di redazione dal primo numero della guida. È un personaggio che, per sua scelta, è poco appariscente, ma che ha una buona conoscenza dell’enologia italiana. In un lavoro come il nostro non gli manca il buon senso e la capacità di discernere senza ostentare inutili sicurezze: sono queste doti rare che rafforzano la mia idea sulle sue capacità”.

Gigi Piumatti affiancherà alla direzione della guida Daniele Cernilli di Gambero Rosso.

Gianni Fabrizio, di Slow Food, collaboratore della Guida da oltre sette anni e coordinatore dei corsi sui vini dei Master Food, è il nuovo vicecuratore insieme a Marco Sabellico.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No