Vignaioli & Vignerons

Dalla Francia alla Georgia, dalla Germania alla Romania, dal 5 al 7 dicembre i Vignerons d’Europe si danno appuntamento in Toscana a “Vignaioli & Vignerons”, evento che, per la prima volta in Italia, celebra la cultura del vino nelle sue molteplici espressioni (4/13 dicembre)

Mille vignaioli da 20 Paesi – dalla Francia alla Georgia, passando per la Germania fino alla Romania – scambieranno tra loro idee ed esperienze, insieme ad importanti personalità del mondo della ricerca, della cultura e dell’agricoltura, per discutere di sostenibilità ambientale, sociale ed economica della vitivinicoltura, nonché di qualità della produzione enologica europea. Sono i Vignerons d’Europe che, dal 5 al 7 dicembre, chiamati a raccolta da Slow Food, si danno appuntamento all’edizione n. 1 di “Vignaioli & Vignerons”, dieci giorni di eventi in Toscana dedicati al mondo della vite e del vino. Dal 4 al 13 dicembre palazzi, cantine, musei e piazze di oltre 60 comuni toscani, ospiteranno incontri, convegni, laboratori, degustazioni, mostre, wine talks e mercati, che animeranno i percorsi a tema della prima manifestazione in Italia dedicata alla cultura del vino nelle sue molteplici espressioni (info: www.vigneronsdeurope.com; www.vignaiolievignerons.it).

«Capace di evocare la storia millenaria della vite e del vino, la Toscana è la sede ideale per ospitare questa manifestazione – sottolinea il presidente della Regione Toscana Claudio Martini – luogo simbolo del forte legame che unisce il territorio ai suoi prodotti, tutta la regione renderà un giusto omaggio al vino e alla sua cultura».
«Vignerons d’Europe – spiega Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food – è figlio della straordinaria esperienza di Terra Madre. Dopo la prima edizione del 2007 a Montpellier in Francia, Slow Food sentiva l’esigenza di rilanciare con grande energia questo progetto che riteniamo molto importante per il futuro dell’enologia europea e non solo».

Il tema centrale di Vignerons d’Europe sarà la sostenibilità della produzione vitivinicola. Complice l’attenzione rivolta ai problemi globali causati da cambiamenti climatici e inquinamento, il mondo del vino è attraversato da un dibattito a volte disorganico sul da farsi. A Vignerons d’Europe i produttori cercheranno una strada comune per gli anni a venire e daranno vita ad una rete europea di vignaioli. Il 5 e 6 dicembre a Montecatini Terme (Pistoia) – ospiti della città di Montecatini Terme e della Provincia di Pistoia – si svolgeranno seminari e dibattiti. Al termine, i mille vignaioli contribuiranno alla redazione del “Manifesto europeo per una vitivinicoltura sostenibile”, il documento finale la cui presentazione sarà di scena il 7 dicembre a Firenze nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Sempre a Firenze, in Piazza della Santissima Annunziata, il 7 dicembre, dalle 14.00 fino alle 20.30, i vini dei produttori di Vignerons d’Europe saranno in vendita e in degustazione in un mercato del vino europeo autentico e unico.

Vignerons d’Europe fa parte del ricco calendario di appuntamenti dedicati alla cultura del vino a 360° di “Vignaioli & Vignerons”, l’evento promosso da Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana, Arsia e Slow Food, offerti al pubblico in location e luoghi esclusivi, tappe di un viaggio che, per dieci giorni, toccherà tutta la Toscana, alla scoperta dei suoi tesori e dei suoi segreti enologici. Nella manifestazione, i vignaioli e Slow Food Toscana offriranno la propria ospitalità ai vignerons e ai soci delle altre regioni italiane ed europee, con il programma Terra Ospitale, e, tutti insieme, si prepareranno a celebrare il Terra Madre Day, la giornata mondiale promossa per il ventesimo anniversario di Slow Food, con centinaia di eventi in tutto il mondo (www.terramadre.org).

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No