Terra Madre Day supera i mille eventi nel mondo, con il coinvolgimento di decine di migliaia di persone, oltre 5.000 produttori e più di 17.000 studenti

La prima edizione del Terra Madre Day ha visto finora oltre mille appuntamenti nei cinque continenti: 600 in Europa; 120 in America del Nord e America centrale; 105 in Sud America; 92 in Africa; 66 in Asia e Medio Oriente e 21 in Oceania.

«I risultati sono molto buoni, anche perché queste sono le cifre degli eventi accreditati sul sito della manifestazione solo da una parte degli organizzatori locali – commenta Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia – Sappiamo però che ne esistono tantissimi altri, in Italia e nel resto del mondo, che hanno la stessa valenza e che contribuiscono fattivamente alla realizzazione di quello che è uno dei più importanti eventi collettivi di celebrazione del cibo buono, pulito e giusto mai realizzati su scala globale».

Sono stati coinvolti infatti tutti coloro che sono vicini alla filosofia di Slow Food e alla rete di Terra Madre – i soci, i produttori dei Presìdi, le comunità del cibo, i cuochi, gli accademici, i giovani e i musicisti – attraverso la partecipazione a incontri e discussioni, picnic e cene, proiezioni di film e visite ai produttori.

Uno ruolo di primo piano lo hanno ricoperto le attività di educazione alimentare e del gusto, cui hanno partecipato oltre 150 scuole con la partecipazione di più di 17.000 bambini. Tra queste, la divertente caccia al tesoro organizzata a Bra (Cn) dalla Condotta dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo: fra formaggi, miele e prodotti biologici, i bambini della scuola elementare cittadina hanno incontrato i produttori, imparando a riconoscere gusti e sapori.

Accanto ai momenti ludici non sono mancati quelli più toccanti. A Giampilieri, in provincia di Messina, un centinaio di ragazzi delle scuole locali ha messo a dimora 18 piante di limone interdonato, Presidio Slow Food ed elemento che aiuta a preservare l’integrità del paesaggio oltre che l’economia locale, per dar vita a un viale della rimembranza che ricordi le altrettante vittime della recente alluvione.

Il calendario del Terra Madre Day non si esaurisce oggi, perché sono ancora tanti gli appuntamenti che si svolgeranno nel corso del fine settimana. A Milano sabato prossimo si terrà la prima edizione del Mercato della Terra mentre a Roma, sempre sabato 12, Slow Food parteciperà in piazza Farnese alla manifestazione “Cento Piazze per il Clima” mentre domenica, a Ponte Testaccio, verrà allestito il farmer’s market in cui la comunità degli orti di Frascati organizzerà un tipico angolo di osteria.

Se questa prima giornata si sta concludendo in Italia e negli altri paesi europei, dopo essere già terminata in Australia, Giappone e India, per il fuso orario ora tocca tra gli altri al Messico, la Colombia e la costa pacifica degli Stati Uniti festeggiare i valori universali di Terra Madre.

Per vedere tutti gli eventi del Terra Madre Day ancora in programma: http://www.slowfood.com/terramadreday/pagine/ita/mappa.lasso

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No