Razza girgentana nella Valle dei Templi e fermenti siciliani: ecco i progetti premiati dal Concorso Lactimed

La strada della capra girgentana e La produzione di fermenti autoprodotti sono i due progetti premiati dal Concorso Lactimed.

Il primo, presentato da Ignazio Vassallo a nome dell’Associazione per la salvaguardia e la valorizzazione della capra girgentana, mira a reintrodurre l’antica razza nella Valle dei Templi in quanto risorsa turistica e opportunità di sviluppo per gli allevatori locali. Il secondo, presentato da Grazia Invidiata in rappresentanza di un gruppo di produttori locali, ha come obiettivo la diffusione di fermenti autoprodotti, poco conosciuti tra i casari siciliani, che evitano la standardizzazione del gusto, tipica dei fermenti industriali.

Il Concorso, che fa parte del progetto europeo Lactimed ed è riservato ad attività innovative per la valorizzazione di prodotti lattiero caseari tipici dell’area mediterranea, è stato organizzato da Slow Food e Camera di Commercio, Industria e Agricoltura di Zahle e Bekaa CCIAZ (Libano) insieme ad Anima Investment Network. La premiazione si è tenuta lo scorso venerdì 28 novembre presso l’Università di Agraria di Palermo con la consegna di un assegno di 10 mila euro ciascuno.

La giuria internazionale ha scelto i due migliori progetti basati sull’utilizzo delle risorse locali e sui saperi tradizionali valutandoli tra gli 8 finalisti.

Il progetto Lactimed mira a rafforzare il settore lattiero-caseario del Mediterraneo, mostrando come l’innovazione e lo spirito imprenditoriale siano in grado di coniugare il sapere tradizionale e le risorse locali all’interno di un settore strategico dagli importanti risvolti socio-economici, culturali e turistici.

– – – – – – – – –
Il progetto LACTIMED è finanziato per un ammontare di 4.32 milioni di euro (90%) dall’Unione Europea nell’ambito del Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo.
I contenuti e le opinioni espresse in questa pubblicazione sono sotto l’esclusiva responsabilità di Slow Food e in nessun caso sono da considerarsi espressione della posizione dell’Unione Europea o delle strutture di gestione del Programma.

Aurélien Baudoin, Project Manager, aurelien.baudoin@anima.coop, +33496116763
Lauriane Ammouche, Communication Officer, lauriane.ammouche@anima.coop, +33496116768

LACTIMED
LACTIMED ha lo scopo di promuovere la produzione e la distribuzione di prodotti lattiero-caseari tipici del Mediterraneo attraverso l’organizzazione di catene di valore, sostenendo i produttori nei loro progetti di sviluppo e nella creazione di nuovi mercati per I loro prodotti. Il progetto è realizzato nell’ambito del programma ENPI CBC MED ed è co-finanziato dall’Unione europea. Da novembre 2012 a maggio 2015, ANIMA e I suoi 11 part- ners organizzeranno più di 100 attività mirate per i vari attori dei circuiti di valorizzazioni dei prodotti lattiero-caseari di Alessandria (Egitto), La Beeka (Libano), Bizerte (Tunisia), Sicilia (Italia) e Tessalia (Grecia). www.lactimed.eu

ANIMA Investment Network
La rete di investimento ANIMA è una piattaforma plurinazionale che sostiene lo sviluppo economico nell’area mediterranea. La rete ANIMA federa oltre 70 tra agenzie governative, società internazionali e reti di innovazione e sviluppo. L’obbiettivo della rete ANIMA è contribuire a creare un clima di investimento più sereno e potenziare il flusso di capitali verso la regione mediterranea. La rete ANIMA ha sede a Marsiglia (Francia) ed è gestita da una squadra di 12 persone, presiedute da Noureddine Zekri, direttore della FIPA (Tunisia). Le sue attività sono finanziate in prevalenza dai programmi della Commissione Europea. www.anima.coop

Programma ENPI CBC MED
Il Programma europeo ENPI CBC Bacino del Mediterraneo è un’iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale finanziata dallo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato. L’obiettivo principale del Programma è di promuovere un processo di cooperazione armonioso e sostenibile nel Bacino del Mediterraneo affrontando le sfide comuni e valorizzando il potenziale endogeno dell’area. Il Programma contribuisce allo sviluppo econo- mico, sociale, ambientale e culturale della regione mediterranea attraverso il finanziamento di progetti di cooperazione. Attualmente partecipano al Programma i seguenti 14 Paesi: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Autorità Palestinese, Porto- gallo, Spagna, Siria e Tunisia. L’Autorità di gestione comune è la Regione Autonoma della Sardegna (Italia). Le lingue ufficiali del Programma sono l’arabo, l’inglese e il francese. www.enpicbcmed.eu

Unione europea
L’Unione europea è composta da 28 Stati Membri che hanno deciso di mettere gradualmente in comune le loro competenze, le loro risorse e i loro destini. Insieme, nel corso di un periodo di allagamento durato 50 anni, hanno costruito una zona di stabilità, di democrazia e di sviluppo sostenibile, sempre nel rispetto della diversità culturale, della tolleranza e delle libertà individuali. L’Unione europea è decisa a condividere i traguardi raggiunti e i propri valori con i popoli e Paesi al di là dei proprii confini. www.europa.eu

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No