I Presìdi Slow Food al Castello di San Giorgio Canavese

Si terrà domenica 2 dicembre la festa dei Presìdi Slow Food a San Giorgio Canavese (To), un momento di incontro tra produttori e consumatori per celebrare cibi autentici e conoscere le storie di chi con il proprio lavoro si prende cura della terra e degli animali. A partire dalle 11 e fino alle 23, passeggiando per le bancarelle allestite nelle sale medievali del Castello dei Conti di Biandrate, il pubblico potrà degustare e acquistare specialità gastronomiche locali e nazionali.

La giornata è organizzata dall’Associazione Piattella Canavesana di Cortereggio, che promuove questo fagiolo bianco a rischio estinzione, a oggi unico Presidio del Canavese. Insieme alla padrona di casa, saranno in mostra altri 40 prodotti tutelati da Slow Food provenienti da Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Veneto, Sicilia e Sardegna, oltre che dal Piemonte. Il Mercato ospita inoltre artigiani e contadini delle comunità del cibo di Terra Madre e del Paniere della Provincia di Torino.

L’appuntamento sarà inoltre arricchito dalla presentazione dell’innovativo Presidio Territoriale di Sviluppo Locale, a partire dalle 15, presso il Salone centrale del Castello. Il progetto, che vuole essere un prototipo esportabile ad altri territori che ospitano Presìdi Slow Food, nasce dalla necessità di valorizzare, insieme alle tradizioni gastronomiche locali, il patrimonio urbano e ambientale spesso degradato, rileggendolo in chiave moderna attraverso i principi di innovazione tecnologica e risparmio energetico. All’incontro interverranno Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la biodiversità Onlus; Norbert Lantschner, Presidente Fondazione Climabita; Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di Commercio di Torino; Paolo Vittone, Laboratorio Chimico Camera di Commercio di Torino; Paolo Foietta, Provincia di Torino – Area Gestione del Territorio; Mauro Chianale, Presidente Environment Park di Torino Progetto Borghi Sostenibili.

Alle 20,30 chiuderà la giornata il concerto della Filarmonica Carlo Botta di San Giorgio Canavese.

I Presìdi sono progetti di Slow Food che tutelano le piccole produzioni di qualità che rischiano di scomparire, valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione tradizionali, salvano dall’estinzione razze autoctone e antiche varietà di ortaggi e frutta. Sono 224 in Italia e 170 in 57 Paesi e coinvolgono oltre 15 mila produttori: pastori, casari, norcini, agricoltori.
Scopri qui tutti i Presìdi Slow Food in Italia e nel mondo.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No