A Carlo Petrini il premio Communicator of the Year

Carlo Petrini è il Communicator of the Year del 2000, primo rappresentante italiano, nonché primo premiato dell’Europa Mediterranea, ad ottenere il prestigioso riconoscimento, fino ad oggi appannaggio di noti wine writers anglosassoni e dell’Europa del nord.Il Communicator of the Year Trophy, istituito dall’International Wine and Spirit Competition di Londra (www.iwcs.co.uk) e sponsorizzato da Vinitaly, premia i personaggi che grazie alle loro capacità comunicative hanno fornito un eccezionale contributo nella promozione e nella diffusione della cultura vinicola.

La cerimonia ufficiale di premiazione si è tenuta a Londra lo scorso lunedì 30 ottobre 2000, nel City of London Guidhall, alla presenza della baronessa Philippine de Rothschild, presidente della giuria per l’anno 2000.

L’International Wine and Spirit Competition, nata in Inghilterra nel 1969, è stata la prima iniziativa del genere rivolta alla promozione della qualità e dell’eccellenza dei migliori vini, distillati e liquori del mondo. La competizione prevede 49 riconoscimenti tra i quali, a partire dal 1996, quello riservato al Comunicatore Internazionale dell’Anno.

La giuria, presieduta dalla Baronessa Philippine de Rothschild e composta da illustri nomi del mondo enologico mondiale – dal giornalismo all’imprenditoria – tra i quali Miguel Torres, il Marchese Leonardo de’ Frescobaldi, il Marchese Piero Antinori, Robert Drouhin, José Ignacio Domecq, Robert Mondavi, Odette Pol Roger, ha scelto Carlo Petrini per “il suo notevole impegno con il movimento Slow Food e per la sua attività correlata alla valorizzazione del vino attraverso le numerose pubblicazioni e attività mediatiche, che hanno globalmente raggiunto l’opinione pubblica in Europa e nel mondo”.

Durante le precedenti edizioni del IWSC Communicator of the Year sono stati premiati Jancis Robinson, scrittrice e giornalista inglese, una delle più autorevoli firme della vitienologia mondiale, collaboratrice del Financial Times, autrice di The Oxford Companion to Wine, Grapes and Wines e curatrice del Wine Companion, enciclopedia mondiale del vino (1996); Anthony Dias Blue, tra i più noti scrittori di enogastronomia degli Stati Uniti, redattore di Bon Appetit, tra le importanti pubblicazioni statunitensi dedicate alla gastronomia, collaboratore della CBS Radio di New York, Food & Wine Magazine, Elle, New York Times (1997); Hugh Johnson, nome storico e illustre della cultura enologica mondiale, curatore del Wine Companion e dell’Atlante mondiale del vino, autore di best seller quali Il vino e la Storia del Vino, e fondatore della collana Hugh Johnson Pocket Wine Book (1998); Hubrecht Duijker, scrittore olandese autore di numerose guide enologiche della Francia e dell’Italia (1999).

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No