Buon compleanno Slow Food Brescia!

Trent’anni senza andare fuori tempo

bresciaQuasi un mese di festeggiamenti nella città lombarda per celebrare la nascita dell’associazione della Chiocciola, il 13 febbraio 1987. «Con le iniziative in programma vorremmo raccontare e mantenere vivi i valori che sostengono Slow Food ogni giorno, rappresentati dai produttori del territorio, dai cuochi delle osterie e dai soci», racconta Carla Verzeletti, Fiduciaria di Slow Food Brescia. «Le iniziative che abbiamo in programma non vogliono essere un lieto fine, ma un nuovo inizio da percorrere insieme, in modo buono, pulito e giusto», continua Carla.

Ecco perché nel ricchissimo programma troviamo incontri con bambini e studenti, chiacchierate con i protagonisti dell’associazione in questi 30 anni, incontri di approfondimento, cibo e buona musica.

Si comincia proprio dai bambini il 10 febbraio, dove nella scuola primaria Calini i piccoli protagonisti assistono a una dimostrazione di caseificazione. «Teniamo molto al progetto degli Orti in Condotta che stiamo realizzando nelle scuole cittadine come questa, dove siamo riusciti ad avere un orto nonostante la mancanza di verde, ricorrendo a cassoni in materiale riciclato e permettendo così alle classi di imparare il ciclo della natura», racconta Carla.

Da non perdere la presentazione di Osterie d’Italia e Slow Wine 2017 lunedì 13 alla Nuova Libreria Rinascita, seguita da una gustosissima cena all’Osteria Al Bianchi. Il menù è da leccarsi i baffi: risotto carnaroli di Mortara con pistilli di zafferano e Casolet del monte Guglielmo, cotechino fatto in casa con polenta e dolce a scelta. Ottimi anche i vini che accompagnano: Lugana Doc Riserva Vigne di Catullo di Tenuta Roveglia e Capriano del Colle Berzamì Doc Marzemino 2015 di Lazzari. Costo 30 Euro. Che aspettate a prenotare?

E poi ancora incontri per approfondire i molti progetti attivi sul territorio, dalla filiera del pane al tema Cibo e Salute, dove la Condotta sta avviando una collaborazione proprio con l’ospedale per migliorare la qualità del cibo servito in alcuni reparti. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti! Qui il programma completo, vi aspettiamo a Brescia!

brescia 30Programma

Venerdì 10 febbraio – Dimostrazione di caseificazione ai bambini della scuola primaria Calini, a cura dell’azienda agricola Biobiò di Vobarno.

Lunedì 13 febbraio ore 18 – Presentazione delle guide Osterie d’Italia 2017 e Slow Wine 2017 alla Nuova Libreria Rinascita; seguirà la cena all’Osteria Al Bianchi. Saranno con noi l’ideatore della guida Osterie d’Italia e l’attuale curatore – i bresciani Marino Marini ed Eugenio Signoroni – il segretario nazionale di Slow Food Italia Daniele Buttignol, il responsabile nazionale del tesseramento Fabrizio Dellapiana e altri protagonisti. Modera il giornalista pubblicista, esperto Food East Lombardy Carlos Mc Adden.

Sabato 18 febbraio – Confronto con gli allievi dell’ITAS Pastori su “Applicazione del sistema integrato Q-Cumber per la governance del settore agrifood”, una tesi dell’ex studente del Pastori Alessandro Bono, che ha scelto un’azienda agricola lombarda per analizzare gli impatti ambientali a cui è esposta, utilizzando la piattaforma di innovazione sociale Q-Cumber.

Venerdì 24 febbraio ore 18 – Cibo e Salute – 21 Grammi (cooperativa sociale Big Bang), con Patrizia Ucci, Fiduciaria della Condotta Oglio Franciacorta Lago d’Iseo e Piero Attilii, presidente di Diabete Brescia. Si conclude con un aperitivo a cura di 21 Grammi. Necessaria la prenotazione**

Mercoledì 1 marzo ore 10 – Incontro con gli allievi dell’Istituto Mantegna sulla filiera del pane, un progetto-pilota nell’ambito di Nutrire Brescia e l’hinterland. Partecipano  il vice presidente dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo Silvio Barbero,  la Condotta Slow Food Bassa Bresciana, Mercato della Terra di Padernello, Matteo Bertolotti – Forneria Bertolotti di Verolavecchia – “Alleanze moderne per antiche tradizioni”, Fausto Piazza presidente del DES Brescia, Cristian Benaglio, Armando Guerini, Paolo Di Francesco del Consorzio Agroculturale, progetti di filiera corta. Modera un membro del CE regionale di Slow Food. L’incontro è aperto a soci Slow Food e termina con un buffet a cura di allievi e insegnanti dell’Istituto. Necessaria la prenotazione**

Venerdì 3 marzo ore 20 – Cena conclusiva all’osteria La Madia di Brione, con la partecipazione di Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia. Sono programmati incontri con gli studenti dell’Istituto agrario Pastori e dell’Università di Brescia. Necessaria la prenotazione**

Per prenotazioni e informazioni: segreteria@slowfoodbrescia.it o 3482920921 – www.slowfoodbrescia.it

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus