Arbroath: nella patria dello smokie

Arbroath è una località balneare e portuale fuori dal tempo. I colori sono quelli che aprono l’anima e l’aria salmastra dispone a passeggiare e scoprire scorci che non dimenticherete, fra storia, natura e profumi di pesce affumicato di cui il porticciolo è intriso. La Dichiarazione di Arbroath nel 1320 è considerata uno dei documenti più importanti nella storia della Scozia, il documento della fondazione della nazione stessa, ma poche persone conoscono la città per questa ragione: chiedete di Arbroath tutti vi risponderanno “smokie!”. Lo smokie è un eglefino, un pesce di acqua salata simile al merluzzo, affumicato in Arbroath e nell’area compresa entro 8 miglia dalla città. Il sapore particolare e unico l’ha reso famoso in tutto il mondo, tanto da fargli meritare nel 2004 la denominazione di origine protetta che gli ha conferito l’Unione Europea. Questa specialità locale viene salata e legata a coppie con una cordicella di canapa su un bastone di legno ed è lasciata essiccare. Sempre appesa su questi bastoni è poi posta sopra uno speciale forno di affumicatura “a botte”. La base del forno è foderata con ardesia per proteggerla, mentre all’interno viene acceso un fuoco con legno di faggio e quercia. La parte superiore della “botte” è coperta e sigillata con sacchi di iuta bagnata. Questo processo serve a ottenere un fuoco molto caldo, umido e fumoso. Il calore intenso e il fumo spesso sono essenziali al pesce per cuocersi, senza bruciare, e per avere un gusto affumicato vigoroso. I pesci rimangono ad affumicarsi sino a che non raggiugono un colore oro intenso tendente al nocciola. La tessitura è secca sulla parte esterna, mentre all’interno la carne rimane umida e succosa.

Ad Arbroath potete fare onore al pesce godendovi uno strepitoso fish&chips: in quasi ogni strada trovate un posticino dove vi preparano al momento merluzzo pastellato e patatine fumanti, sulle quali aggiungere un’abbondante e rinvigorente spruzzata di aceto. Il Peppo’s Harbour Chip Shop, storico locale, ha celebrato nel 2011 sessant’anni di attività. La sua pastella dorata e spessa dicono sia ineguagliabile. Entrando vi sembrerà di essere accolti nella cucina di casa: una lunga fila di amici e parenti in attesa di portarsi via un cartoccio fumante. E magari potreste essere coinvolti nel coro di auguri che i fratelli Orsi, John e Frank, intonano ai clienti di cui conoscono la data di compleanno. I tempi di attesa li potrete ingannare osservando dalla vetrina le barche ormeggiate nel porticciolo frontale. Nel caso vi venisse voglia di patate o anelli di cipolla in pastella, non perdetevi quelli del Golden Haddock, preparati al momento: nulla rimane oltre 5 minuti sul bancone. Prendeteli e godeteveli su una panchina che si affaccia sulla spiaggia distante pochi passi, avranno un sapore ancora più autentico.

Peppo’s Harbour Chip Shop
53 Ladybridge Street

The Golden Haddock
15 High Street

Carlo Petrini, La Repubblica

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus